Corso Food Defence: significato, metodi, strumenti

 99 IVA esclusa

CREDITI FORMATIVI

5 CFP CNPA

Descrizione

Il corso costituisce l’approfondimento del mondo food safety per quanto attiene la prevenzione degli specifici rischi derivanti da azioni intenzionali.
Occorre premettere la seguente distinzione: mentre lo scopo del sistema HACCP è di identificare i pericoli accidentali (quindi non intenzionali) di natura fisica, chimica e biologica significativi per la sicurezza alimentare (che in questo caso possiamo definire come il processo di Food Safety), l’intento della Food Defence è invece quello di identificare, prevenire e monitorare le possibili fonti di contaminazione intenzionale dei cibi.

La cronaca, nazionale e internazionale, ci riporta che diversi sono stati i casi di contaminazione deliberata dei prodotti alimentari. Il risultato in ogni caso è coinciso con la perdita di fiducia dei consumatori nei confronti delle aziende interessate, accusate di non aver saputo proteggere le proprie produzioni. Questa tematica nasce anche dalla richiesta dei retailer e si configura come un'importante opportunità per entrare nella dimensione della “protezione globale” del cibo, talora sottovalutata nella valutazione del rischio.

Viene proposta l’analisi del contesto internazionale per quanto riguarda la terminologia e i requisiti di due standard internazionali. Per rispondere alle necessità del piano pratico e operativo, sono trattati tre diversi modelli di analisi del rischio e l’applicazione di un piano aziendale di Food Defence attraverso due software a licenza libera.

Oltre agli esempi operativi descritti e discussi durante l’esposizione, vengono lasciati al discente documenti di approfondimento per la consultazione e l’approfondimento extra corso.

  1. Il contesto internazionale e la Food protection
  2. L’analisi dei requisiti 4.2 di BRC V7 e 6 di IFS V6.1
  3. La descrizione del Sistema FDA
  4. L’analisi del rischio nella Sicurezza del Sito e Food Defence: modelli a confronto tra PAS 96, Operational Risk Management e CARVER
  5. La costruzione del piano aziendale di Sicurezza del Sito e Food Defence: l’applicazione di due programmi freeware quali CARVER e Food Defence Plan Builder
  6. Le richieste dei Retailers: requisiti aggiuntivi
  7. Il Threat Awareness Program: finalità e materiale didattico da utilizzare per la formazione aziendale
  • Professionisti o futuri professionisti che stanno ampliando le proprie competenze specifiche.
  • Professionisti che già operano nel settore, che intendono approfondire il focus della sicurezza alimentare in coerenza con i più recenti schemi di riferimento.

5 ore

Il corso prevede il riconoscimento di 5 crediti formativi previsti dal regolamento CNPAPAL. I cfp saranno inseriti dalla segreteria del Collegio Territoriale di appartenenza dopo aver inoltrato l’attestato.