Corso Biodiversità in agricoltura: il disciplinare e la certificazione Biodiversity Friend

 249 IVA esclusa

CREDITI FORMATIVI

12 CFP CNPA15 CFP CNPI

Descrizione

Il mantenimento di un'elevata biodiversità nell'ambiente è un obiettivo irrinunciabile per le attività produttive, soprattutto nel settore primario. Il ricorso alle “buone pratiche agronomiche” che garantiscono la conservazione della fertilità dei suoli, la corretta gestione delle risorse idriche, il controllo delle infestanti dei parassiti attraverso metodi a basso impatto ambientale contribuiscono al mantenimento della biodiversità negli agrosistemi. Altri interventi, come la diffusione di siepi e aree boscate, di specie nettarifere, il rilascio di necromasse e l’uso di rotazioni poliennali, favoriscono l’incremento della diversità biologica negli agrosistemi, migliorando, nel contempo, la qualità di aria, acqua e suolo.

Nel 2010 World Biodiversity Association onlus ha predisposto un protocollo di certificazione, protetto da brevetto, che contiene tutti questi aspetti. Le strategie operative sono state raggruppate in 10 azioni, che per WBA onlus rappresentano il Decalogo della sostenibilità in agricoltura.

  1. modello colturale sostenibile
  2. conservazione della fertilità del suolo
  3.  gestione razionale della risorsa acqua
  4. tutela di siepi, boschi, prati e specie nettarifere
  5. biodiversità agraria e biodiversità strutturale
  6. riduzione dei consumi energetici e uso di energie rinnovabili
  7. tutela del territorio e del paesaggio rurale
  8. sostenibilità sociale
  9. sostenibilità economica
  10. qualità di aria, acqua e suolo

Il protocollo Biodiversity Friend certifica e valuta l'impegno dell'azienda verso la sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Per aderire, l’azienda sottoscrive la “Biodiversity Friend Declaration” nella quale si impegna a ridurre al massimo nel tempo gli impatti del processo produttivo.

L’azienda verifica il proprio impegno a favore della sostenibilità mediante la misurazione oggettiva delle condizioni ambientali dell’agrosistema attraverso gli Indici di Biodiversità di aria, acqua e suolo, predisposti dai naturalisti di WBA. Si tratta di procedure sintetiche di biomonitoraggio basate su alcuni organismi, definiti indicatori biologici, particolarmente adatti a rilevare stati di alterazione ambientale in quanto presentano: elevata sensibilità verso gli inquinanti, larga diffusione sul territorio, bassa mobilità, capacità di accumulare sostanze inquinanti nei loro tessuti. Per questo i bioindicatori possono essere utilizzati nella valutazione della qualità di suolo, aria e acqua anche negli ambienti agrari.

  • Presentazione e parte generale
    • Nascita e significato dello standard WBA
    • Concetti di certificazione, del ruolo e della composizione degli organismi di certificazione e di conduzione delle verifiche ispettive
    • Schema Biodiversity Friend, portale dedicato e strumenti di reportistica
  • Suolo
    • Presentazione dell’indice IBS-bf
    • Prova pratica di misurazione
  • Acqua
    • Presentazione dell’indice IBA-bf
    • Prova pratica di misurazione
  • Aria
    • Presentazione dell’indice IBL-bf
    • Prova pratica di misurazione

Il corso è rivolto a coloro che vogliono avere una conoscenza di base dello schema, come ad esempio: auditor, tecnici, consulenti, funzionari regionali, istituti di ricerca, associazioni di categoria, etc.

Per essere auditors o tecnici abilitati alla verifica del protocollo Biodiversity Friend è necessario come prerequisito il possesso della qualifica:

  • Diploma di Agrotecnico o equipollente;
  • Diploma di Perito Agrario o equipollente;
  • Diploma universitario e/o Laurea triennale che permette l'accesso all'Ordine degli Agronomi o al Collegio dei Periti Agrari;
  • Laurea in Agronomia, Laurea in Scienze Forestali, Laurea in Biologia, Laurea in Biotecnologie, Laurea in Scienze Naturali, Laurea in Scienze Veterinarie (o titoli equipollenti).

12 ore

Il corso è accreditato dal Consiglio Nazionale dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati e riconosce 12 crediti formativi CNPA.

Il corso è accreditato dal Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e riconosce 15 crediti formativi CNPI.

Assistenza rapida

0545 199 0104

Desideri informazioni sul corso?

Ti contatteremo telefonicamente per darti tutte le informazioni sul corso.

HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?