Corso L’architettura di Carlo Scarpa

 169 IVA esclusa

CREDITI FORMATIVI

20 CFP CNG10 CFP CNAPPC

Descrizione

Il corso L’architettura di Carlo Scarpa analizza il metodo progettuale e l'approccio al progetto di matrice museografica dell’architettura di Carlo Scarpa.

Il corso spiega il grande genio dell'architettura del novecento analizzando tre delle sue opere magistrali, nelle quali è possibile riscontrare tutte le peculiarità e le genialità tipiche dell’architettura di Carlo Scarpa.

La prima opera analizzata è il Museo di Castelvecchio di Verona. Siamo tra gli anni 1957 e 1964, quando Carlo Scarpa fu chiamato, dal direttore delle civiche raccolte di Castelvecchio Licisco Magagnato, ad allestire una mostra. Era la mostra del ‘300 veronese intitolata "Da Altichiero a Pisanello". Quest’esperienza manifesta in Licisco Magagnato l’urgenza di intervenire sull'intero complesso configurato secondo l'ultimo restauro degli inizi del 1900.

La seconda opera trattata è la Gipsoteca canoviana a Possagno. Qui, nel 1957, alcune opere di Canova trovarono un nuovo spazio espositivo ideato da Carlo Scarpa. Si tratta di un’alta sala a torre ricca di luce che piove dall’alto, dove tra le opere troviamo la scultura delle Tre Grazie.

L’ultima opera analizzata è il complesso funebre monumentale di Tomba Brion a San Vito Altivole. Un'opera commissionata nel 1969 dalla vedova Onorina Brion Tomasin, in memoria del coniuge Giuseppe Brion.

Qui di seguito gli argomenti relativi al corso:

  • Museo di Castelvecchio a Verona 1957-1964
    • Il cortile ed il giardino;
    • L'ingresso al Museo;
    • Il sacello;
    • Il piano terra: la galleria delle sculture;
    • La reggia: la quadreria;
    • Il collocamento del Cangrande;
    • La copertura.
    • Il sistema delle grandi siepi;
    • Il percorso di pietra che porta all'entrata del Museo;
    • L'ingresso degli uffici;
    • Il sacello;
    • L'area di Cangrande;
    • Il ponte sul vallo.
  • Gipsoteca canoviana di Possagno (Treviso) 1956-1957
    • "Pinacoteca" - "Basilica";
    • Dissociare e congiungere;
    • Cannocchiale prospettico;
    • "Volevo ritagliare l'azzurro del cielo";
    • Le Tre Grazie;
    • L'esterno.
  • Tomba monumentale Brion a San Vito di Altivole (Treviso) 1969-1975
    • Sacello;
    • Propilei;
    • Arcosolio;
    • Porta d'acqua;
    • Tempietto della meditazione;
    • Tenda-caverna (casa);
    • Cappella-tempietto;
    • Giardino dei sacerdoti. Prato dei cipressi;
    • Sepoltura di Carlo Scarpa.

Il corso è rivolto a tutti i professionisti impegnati nel settore architettonico, che sono interessati al metodo progettuale e all'approccio al progetto dell'architettura di Carlo Scarpa.

Il corso ha una durata di 10 ore.

Il corso è accreditato dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati e riconosce 20 crediti formativi CNG.

Il corso è accreditato dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e riconosce 10 crediti formativi CNAPPC.

Assistenza rapida

0545 199 0104

Desideri informazioni sul corso?

Ti contatteremo telefonicamente per darti tutte le informazioni sul corso.

HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?